Ricercatore in visita

Marco Aimone (Vercelli / Londra), curatore scientifico e editore della Wyvern Collection of Byzantine Early Christian Art, è Fellow of the Antiquaries of London e membro della Société nationale des Antiquaire de France, fondata nel 1804, e della RIGG. Attualmente conduce ricerche presso il RIGG e tiene lezioni sul vasellame liturgico paleocristiani presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana.

Durante il suo soggiorno presso l'Istituto Romano (ottobre 2023), la dott.ssa Gordana Jeremić tratterà argomenti di archeologia paleocristiana e della storia di questa disciplina, in particolare per quanto riguarda Sebien. È interessata al lavoro del primo esploratore della necropoli paleocristiana di Sirmium (oggi Sremska Mitrovica), l'archeologo e sacerdote Adolf Hytrek, della cerchia di Anton de Waal, rettore del Campo Santo Teutonico. L'autrice intende presentare i risultati della sua ricerca al 18° Congresso internazionale di Archeologia Cristiana di Belgrado 18° Congresso di Archeologia Cristiana di Belgrado e in una pubblicazione corrispondente.

Il Dr. iur. Frank Czerner, titolare della cattedra di diritto del lavoro sociale (e di digital forensics) presso l'Università di Scienze Applicate di Mittweida in Media Sassonia, sta trascorrendo il suo anno sabbatico di ricerca al Campo Santo Teutonico dalla fine di aprile 2022. Sta indagando sulla misura in cui la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo (UNCRC) si riflette nel diritto canonico cattolico romano, il Corpus Iuris Canonici (CIC), e se il testo della Convenzione delle Nazioni Unite può essere considerato un aiuto interpretativo (o addirittura una direttiva interpretativa) del CIC che protegge il benessere dei bambini.

Leggi tutto …

Il dott. Filip Malesevic lavora attualmente come assistente di dottorato e docente presso la cattedra di Storia moderna generale e svizzera dell'Università di Friburgo (Svizzera). Le sue ricerche si concentrano sulla storia culturale della Curia romana, di Roma e del papato tra il XIV e il XVII secolo. Attualmente sta preparando un'edizione critica delle lettere e delle opere inedite dell'erudito-cardinale Guglielmo Sirleto (1514-1585) che sarà pubblicata da De Gruyter (Monumenta Sirletana Romanae Curiae).

Leggi tutto …

David Franz Hobelleitner ha studiato storia dell'arte all'Università Karl Franzens di Graz e lavora come collaboratore scientifico all'Università Paris Lodron di Salisburgo. La sua ricerca e il suo insegnamento si concentrano sulle arti visive del Medioevo e del primo periodo moderno, con particolare attenzione all'arte italiana. Nell'ambito del suo progetto di tesi, in cui sta studiando i programmi pittorici agiografici dell'XI secolo, sta trascorrendo un soggiorno di ricerca di un mese a Roma per portare avanti il suo lavoro in loco presso la Bibliotheca Hertziana, l'Istituto Storico Austriaco e il RIGG, tra gli altri.

In concomitanza con il tradizionale periodo d'esame delle università romane nelle settimane precedenti Pietro e Paolo, la situazione pandemica sembra calmarsi. Un momento adatto per condurre ricerche negli archivi e nelle biblioteche romane. Varie mostre accompagnano anche il doppio anniversario ancora in corso del 150° del Concilio Vaticano I e della presa di Porta Pia nel 1870. Dr. des. Ignacio García sta ricercando il suo progetto sulla ricezione cattolica delle Crociate alla luce del Movimento di Unificazione Italiano. La storiografia e la rinascita artistica delle Crociate medievali alle soglie della modernità (1846-1914) saranno esaminate nella sede romana e in due esempi selezionati di paesi cattolici: Baviera e Messico.

Segue RIGG su Instragram

Il dottor Stefano Manganaro (* 1983 a Torino) ha conseguito il dottorato in storia medievale presso l'Istituto Italiano di Scienze Umane di Firenze dopo aver studiato all'Università di Torino. Sono seguiti un soggiorno di ricerca a Dresda (Centro di ricerca per la storia comparata dell'Ordine), un'incarico all'Università di Pavia e diverse borse di studio post-dottorato a Napoli (Istituto Italiano di Studi Storici), Erlangen (Collegio Internazionale di Ricerca in Scienze Umanistiche), Roma (Istituto Storico Tedesco), Francoforte sul Meno (Istituto Max Planck per la Storia Giuridica Europea) e attualmente sempre a Napoli (Società Napoletana di Storia Patria).

Leggi tutto …

Il Dr. Pablo J. Pomar Rodil (* 1976 a Jerez de la Frontera) ha conseguito il dottorato in storia dell'arte all'Università di Siviglia ed è attualmente professore presso il Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea, America e Arte dell'Università di Cadice. Nelle sue pubblicazioni (academia.edu), esplora ampi settori dell'arte spagnola e latinoamericana. Durante il suo soggiorno di ricerca a Roma, della durata di alcuni mesi, esaminerà gli aspetti della funzionalità dell'architettura e dell'arte sacra nel loro rapporto con la liturgia tra Medioevo e modernità.