Un libro italiano sul Campo Santo Teutonico

Per la prima volta una monografia indipendente italiana su Campo Santo Teutonico ("Il Camposanto teutonico") è stata pubblicata dalla grande casa editrice Pagine. Gli autori sono Marco R. Bettoni Pojaghi e Cristina Cumbo. In un certo senso, il volume si avvicina a questo luogo dall'esterno, da un punto di vista italiano, poco conosciuto dal pubblico italiano. Bettoni Pojaghi è a capo del Centro Studi Bettoni Pojaghi di Roma, che gestisce una biblioteca italo-tedesca - Biblioteca Italo-Tedesca a Villa Torlonia. Cristina Cumbo ha studiato presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana.

I capitoli sono:

    • Il Campo Santo Teutonico: La più antica istitutzione germanica a Roma
    • Vaticano e Campo Santo Teutonico: indagine archeologica
    • Storia del Campo Santo Teutonico dal Medioevo alla seconda metà del Quattrocento
    • Il polo Vaticano e le scholae peregrinorum
    • Visita al Campo Santo Teutonico
    • Due artisti al Campo Santo Teutonico tra Roma, Vienna e la Svizzera dell'Ottocento
    • Othmar Brioschi a Roma e la sua sepoltura al Campo Santo Teutonico
    • Henry Maximilian Imhof e la sua sepoltura al Campo Santo Teutonico
    • Le sepolture di alcuni illustri archeologi al Campo Santo Teutonico

L'immagine della copertina del libro potrebbe essere fraintesa come massonica, ma non lo è. Si trova sul monumento funerario del famoso collezionista bavarese Ludwig II, Johann Martin von Wagner, in Campo Santo. Il libro traccia con sensibilità le linee più importanti della storia del Campo Santo e porta poi una selezione molto personale e interessante di ciò che è importante per gli autori. Poiché molti visitatori di Campo Santo hanno sempre chiesto testi in italiano, il libro attirerà sicuramente una grande attenzione. E' prevvista una presentazione del libro a Roma; annunceremo la data in tempo utile.