Nuova moneta d'oro di Costantino con la croce

Recentemente, uno speciale Aureus Costantino il Grande con stendardo e croce dall'anno 315 è apparso ad un'asta a Francoforte. La FAZ del 18 giugno ha richiamato l'attenzione su questo aspetto alla pagina "Finanze" (!!). Il solido (diametro 2 cm) è stato goffrato a Ticinum (Pavia). Konstatnin ha nella mano destra uno stendardo militare abituale, ma è sormontato da una croce più piccola. Questo conferma brillantemente il resoconto di Eusebio di Cesarea, che dice nella storia ecclesiastica che dopo la vittoria su Massenzio (312) Costantino fu rappresentato colossalmente al Forum Romanum con in mano il "segno del Redentore". Sulla conversione di Costantino al cristianesimo, vedi Klaus M. Girardet, L'imperatore e il suo Dio.